17 Feb 2020 - 18:09--=[Computer]=----=[Computer]=----=[Musica]=----=[Musica]=----=[Geometra]=----=[Geometra]=----=[Download]=----=[Download]=----=[Link]=----=[Link]=----=[Articoli]=----=[Articoli]=--
Indice Musica Musica/ Acustica/ Capitolo 3/


Trasmissione del suono

La vibrazione di un corpo sonoro diventa suono solo quando essa giunge al nostro orecchio; è infatti nei centri nervosi del senso uditivo che l'energia dinamica della vibrazione si trasforma nella sensazione uditiva del suono. Perchè la vibrazione di un corpo sonoro giuga fino al nostro orechio è necessario che un mezzo elastico interposto la trasmetta fedelmente. Questo mezzo solitamente è l'aria, le cui molecole trasmettono dall'una all'altra il moto vibratorio del corpo sonoro alternando fasi compressione a fasi di rarefazione. La propagazione del suono avviene dunque per mezzo di onde sonore; esse sono cerchi concentrici prodotti in uno specchio d'acqua tranquilla dalla caduta di un corpo pesante, ma hanno una forma sferica; ognuna di esse è costituita da uno strato d'aria condensata e da uno strato d'aria rarefatta.
La velocità di propagazione di un suono nell'aria è di 333 m. al minuto secondo a 0 centigradi gradi di temperatura; essa aumenta con la temperatura (340 m. a 15 centigradi) e con la coesione molecolare (es. m. 1400 circa nell'acqua, 5000 m. circa nel ferro).


Riflessione del suono: eco e risonanza

Un suono si propaga finchè dura l'impulso e finchè incontra un ostacolo: il quale può lasciar passare il suono, o assorbirlo, o rifletterlo.
Mentre i primi due casi non presentano per noi alcun interesse, occorre soffermarsi brevemente sulla riflessione (o riverberazione) del suono.
Un suono riflesso conserva la medesima frequenza, intensità e velocità del suono generatore, mentre è generalmente diversa la direzione, in quanto l'angolo formato dal raggio riflessocon l'ostacolo è uguale all'angolo formato dal raggio incidente con l'ostacolo medesimo, ma in direzione opposta. La riflessione del suono può dar origine all'eco e alla risonanza (o rimbombo). L'eco è un suono riflesso che si percepisce distinto dal suono generatore; si forma quando la distanza tra la fonte sonora e l'ostacolo riflettente è di almeno 17 m.
La risonanza è un suono riflesso che si percepisce confusamente perchè giunge all'orecchio sovrapposto al suono generatore; si forma quando la distanza tra la fonte sonora e l'ostacolo che riflette il suono è inferiore a 17 m.

Vai Prossimo
Vai Precedente
Vai Indice
--=[Home page]=----=[Home page]=----=[Forum]=----=[Forum]=----=[lingua]=----=[lingua]=----=[Statistiche]=----=[Statistiche]=----=[Cerca in questo sito]=----=[Cerca in questo sito]=----=[Info sul copyright]=----=[Info sul copyright]=----=[Scegli le impostazioni che preferisci]=----=[Scegli le impostazioni che preferisci]=----=[Scrivi al webmaster]=--
vPHPvHTMLvCSS